Ciao,
ora sei nel cuore del sito....
potrai visionare alcune delle ultime opere
divise tra loro per meglio aggevolarti nella
loro visione Totale.....

LE GALLERIE "Artisitche" di


Clicca sull'immagine per accedere alla Galleria scelta...
Grazie e buona visione!

Donne

Fiori

Animali

Paesaggi
e Città

Persone

Chiese
& Vari....

"...vedono tutto e non vedono niente, secondo il loro stato d'animo; l'amore è la sola loro luce ...

(H. De Balzac)

"Le Donne mentre si mettono in assetto e si acconciano, passa un anno"

(Terenzio)


Fiori come virtù dell'anima... "simbolo dell'amore e dell'armonia che caratterizza la natura primordiale"

(Novalis)...


"che possiedono il respiro delle cose infinite e cantano i moti dell'anima e dei sensi"

(Baudelaire)


Un fiore per ogni momento, per ogni colore, per inventare, per giocare, calici della "ruota della vita

...creature piene di mistero, imprevedibili, senza la parola ma con la sacralità della comunicazione...

...simboli dei princìpi e delle forze cosmiche, materiali o spirituali... signori celesti... specchio delle pulsioni dell'uomo.

ha sapore dolce
l'aria umida dei boschi,
odora di corteccia e di betulla,
zolle gonfie di pioggia
cedono al vacillante passo
e l'oro rosso delle latifoglie
stagna sull'acqua dei fossati
ove l'occhio indugia a scavare
il cielo...

(Elisa Roccazzella-I favi d'Hybla)

...quando Leonardo ci invita a osservare... a osservare le cose del mondo... quella sorta di epifania del divenire che tutto tocca e tutto muove:
"guarda il lume e considera la sua bellezza: batti l'occhio e riguardalo: ciò che di lui tu vedi prima non era e ciò che di lui era non è più"...
...è l'identità della gente, della natura... il viaggio, il percorso, le emozioni, i territori dell'anima... il luogo della ragione e della follia... il teatro della vita...

"si sogna davanti al fuoco, e l'immaginazione scopre che il fuoco è il motore del mondo. Si sogna davanti a una sorgente e l'immaginazione scopre che l'acqua è il sangue della terra, che la terra ha una profondità vivente. Si ha sotto le dita una pasta dolce e profumata e si comincia a manipolare la sostanza del mondo."

(G.Bachelard)